Chi è il Coach

Autore: Dr.ssa Costanza Calvio

Come il Counselor, anche il Coach (non psicologo) in Italia è una professione non regolamentata. Il Coach è una guida esperta e motivante nell’acquisizione di abilità e competenze, un “maestro” che lavora con il “Cliente” (attenzione, non “Paziente”). Un accompagnamento professionale, individuale o di gruppo, teso ad ottimizzare e a migliorare la performance tramite lo sviluppo delle potenzialità personali e professionali. Esistono vari figure di Coach con differenti finalità, e sono:

  • LIFE COACH. Orientato alla singola persona per perseguire obiettivi individuali e professionali.
  • BUSINESS COACH. Orientato al modo degli affari e dell’impresa.
  • SPORT COACH. Orientato al mondo dello sport con l’obiettivo di sostenere l’atleta o la squadra nel raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Come per il Counselor, anche per diventare Coach non è necessaria una laurea e neanche un corso, anche se ne esistono molti.

Se questi operatori (Counselor, Coach) dovessero spingersi ad utilizzare tecniche di intervento tipiche dei professionisti sanitari quali Psicologi e Psicoterapeuti senza averne le competenze, oltre a mettere a rischio la salute di persone delle quali potrebbero non saper riconoscere o gestire aspetti di fragilità della personalità, commetterebbero il reato di esercizio abusivo della professione in base all’Articolo 348 del Codice Penale.

Diversamente, nel caso in cui ci si rivolga ad un professionista Psicologo o Psicoterapeuta che abbia, oltre alle competenze Psicologiche, anche delle competenze di Coaching, la questione non si pone, poichè sarebbe più che qualificato e legittimato essendo la professione di Psicologo regolamentata da un Ordine Professionale.

Se ci fossero dei dubbi su di un professionista, chiunque può consultare l’Albo Professionale degli Psicologi o l’Albo Professionale dei Medici per accertarsi di avere a che fare con un professionista regolarmente abilitato e per verificarne le competenze.